Condividi con i tuoi amici

La festa di compleanno secondo Nascondino Online

Organizzare un compleanno

Organizzare un compleanno indimenticabile non è poi così complicato. Basta seguire poche regole e basarsi sui gusti del/la festeggiato/a e non sui nostri (cosa un po’ più difficile).

Vi abbiamo preparato un documento scaricabile che potrà esservi di aiuto per non dimenticare niente e non trovarsi impreparati.

Il budget per organizzare un compleanno

Definire il Budget: Questa è la componente più importante da valutare perchè starà alla base di tutte le vostre scelte successive. Per organizzare una festa di compleanno meravigliosa non è necessario spendere un capitale, si possono ottenere ottimi risultati anche con un budget limitato. Nelle sezioni successive vedremo anche come.

La data e l’ora della festa di compleanno

Il giorno e l’ora della festa sono un’altro elemento importante e forse una delle cose più complicate da gestire. Le variabili sono molte, vediamo come trovare la soluzione perfetta.

Quasi tutti vorrebbero festeggiare il loro compleanno nel giorno esatto della loro nascita. Bellissimo ma non sempre fattibile. Qualcuno combatte anche con le superstizioni: non si festeggia prima e non si fanno gli auguri prima perchè porta male. Personalmente ho sperimentato la cosa e vi assicuro che non è capitato niente di terribile.

Ma cosa bisogna valutare per scegliere la data e l’orario migliore?

Per prima cosa bisogna valutare i nostri impegni, lavoro, scuola, attvità sportive o altro. Verificare le giornate libere ed eventualmente capire se una determinata attività può essere sacrificata per un giorno. Di conseguenza va valutata la disponibilità degli invitati. Ovviamente non si potrà accontentare tutti, per questo vi consigliamo di stilare una lista delle persone che vogliamo invitare, mettendo in primo piano quelle a cui teniamo di più e che non devono mancare alla nostra festa di compleanno.

Altro elemento da valutare è la disponibilità della location, se si decide di festeggiare in un luogo che non sia casa, bisogna verificare che il posto sia disponibile per il giorno che a noi interessa.

Insomma, ci vuole un po’ di flessibilità.

La location della festa di compleanno

Tovare il posto giusto dove festeggiare non è sempre facile e a seconda del tipo di festa che vogliamo organizzare ci sono diverse alternative. Se è necessaria una prenotazione ricordatevi che è necessario pagare un anticipo che non verrà restituito in caso di disdetta (per malattia o altro), in alcuni posti sarà però possibile spostare la data senza rimetterci l’anticipo. Le location più gettonate vanno prenotate con largo anticipo (anche un paio di mesi)!

  • La festa in casa: In primavera o estate, se avete un bel giardino può essere l’ideale. In inverno è consigliabile per bambini grandicelli che non hanno bisogno di correre e sfogarsi. In inverno si può optare per un numero ristretto di invitati e magari organizzare un pigiama party, sempre molto apprezzato dai bambini.
    • PRO: Budget= 0,00€. E’ possibile chiamare un’animatore per gestire i bambini.
    • CONTRO: Pulizie
  • Sale parrocchiali o comunali e parchi gioco: Tutte le parrocchie e molti comuni mettono a disposizione delle sale o delle aree verdi per festeggiare i compleanni. Le parrocchie solitamente chiedono l’iscrizione all’associazione onlus che gestisce normalmente il bar parrocchiale e le varie iniziative parrocchiali. L’iscrizione ha validità annuale (10,00€ – 20,00€), quindi ogni anno va rinnovata se si vuole usufruire dei servizi. Sia comune che parrocchie solitamente chiedono una caparra, che verrà restituita al momento della riconsegna dei locali in buono stato e un contributo per le pulizie a meno che non vi diano il permesso di arrangiarvi da soli. Poi bisogna considerare il costo dell’affitto della sala (tra i 60,00€ e i 150,00€), che può variare in base alle dimensioni e all’eventuale utilizzo di cucina, frigoriferi o altro. Il costo può variare anche in base alla residenza, solitamente se non abitate nel comune il prezzo aumenta e spesso le parrocchie non affittano ai non residenti. Per prenotare è necessario rivolgersi all’associazione (bar parrocchiale) o direttamente al comune.
    • PRO: Spazi ampi in cui fare giocare i bambini anche con degli animatori.
    • CONTRO: Le pulizie spesso vengono fatte male e ci tocca pulire prima e dopo la festa. Spesso nella sala ci sono attrezzature o oggetti appartenenti a altri a cui bisogna fare attenzione. Il costo non sempre è adeguato a quello che la location ha da offrire.
  • Ludoteche: Le ludoteche sono molto gettonate soprattutto per i più piccoli. Offrono aree gioco attrezzate con gonfiabili o strutture apposite, raramente hanno anche degli animatori che seguono i bambini e controllano che non si facciano male. Nel pacchetto di solito è compreso un piccolo buffet. Il costo di solito viene calcolato a bambino.
    • PRO: Non bisogna pensare ad animazione, buffet e pulizie
    • CONTRO: I bambini interagiscono poco tra di loro, a meno che non ci sia un’animatore, e il rischio che si facciano male è alto. I genitori di solito si annoiano ed escono con il mal di testa. Il buffet è molto limitato e bisogna pagare degli extra per ampliarlo. Non sempre i locali sono ben climatizzati.
  • Piscine: Le piscine spesso danno la possibilità di organizzare dei compleanni divertentissimi a costi non esagerati e permettono di arrangiarsi con il buffet. Anche d’inverno è possibile organizzare un compleanno in piscina, noi lo abbiamo fatto con nostro figlio nato a gennaio, ed è stato un successo. Alcune piscine mettono a disposizione un’animatore che li fa giocare in acqua per un’oretta e poi ti danno una saletta dove predisporre il buffet. Per chi non sa nuotare sono previsti i braccioli. Il costo si aggira intorno a un centinaio di euro.
    • PRO: Un compleanno alternativo che riscuote molto successo a costi abbordabilissimi.
    • CONTRO: Non tutti amano l’acqua. Lo spazio per il buffet è solitamente ristretto.
  • Maneggi: Alcuni maneggi mettono a disposizione degli spazi in cui organizzare il buffet portato da casa e offrono dei giri di pony o delle piccole lezioni di equitazione ai bambini. Il costo viene conteggiato per numero dei partecipanti.
    • PRO: Compleanno alternativo molto apprezzato dai bambini
    • CONTRO: Costi un po’ elevati
  • Bar o ristoranti, agriturismi: Alcuni locali hanno delle salette che mettono a disposizione per festeggiare un compleanno. Il costo solitamente viene conteggiato a persona ed è previsto un buffet che è possibile concordare con il ristoratore. Non è permesso portare cibo e bevande da casa per questioni legislative ULSS e anche perchè… è il loro lavoro. A volte è possibile portare il dolce ma spesso viene richiesta la lista ingredienti redatta dalla pasticceria di riferimento e non sempre accettano dolci fatti in casa (questioni di sicurezza alimentare). I fast food come Mc Donald, spesso accettano un numero limitato di bambinim però mettono a disposizione un animatore. In generale il costo varia in base al buffet e a quante persone decidete di invitare.
    • PRO: Costi contenuti se gli inviatati non sono molti. Possibilità di personalizzare il buffet. Più adatto a ragazzi e adulti.
    • CONTRO: Non tutti i ristoratori amano il caos, soprattutto quello dei bambini a meno che non abbiano delle aree a posta.
  • Cinema: Alcuni Multisala offrono dei pacchetti che permettono di acquistare più bilgietti a costi ridotti, in caso di compleanno. Mettono a disposizione un tavolo per il taglio della torta e solitamente sono convenzionati con dei fast food,
    • PRO: Compleanno non impegnativo e molto apprezzato
    • CONTRO; E’ un compleanno adatto a pochi invitati e i posti vanno prenotati per tempo, con il rischio di rimetterci qualche biglietto. Si può rischiare di scegliere un film che alcuni invitati hanno già visto.
  • Sale gioco: Anche le sale gioco offrono pacchetti con costi a bambino per organizzare un compleanno (max una decina di euro). Solitamente offrono qualcosa da bere, e qualche trancio di pizza. In più prevedono un certo numero di gettoni per ogni bambino da utilizzare sui giostrine e videogiochi. Alcuni offrono anche la possibilità di una partita a Bowling.
    • PRO: Compleanno alternativo che i bambini apprezzano molto. Bar per gli adulti.
    • CONTRO: Compleanno adatto a pochi invitati e a bambini un po’ grandicelli.

Gli addobbi e il tema per la festa

Una volta che avete deciso la location si può pensare agli addobbi. Ovviamente questi possono essere previsti solo per i compleanni a casa e per le sale parrocchiali e comunali. Per quanto riguarda bar e ristoranti, meglio chiedere prima se sono ammessi.

Come addobbi possono essere scelti dei semplici palloncini e/o festoni colorati (li trovate anche nei supermercati a costi molto bassi), oppure potete prevedere qualcosa di più elaborato se la vostra festa sarà a tema.

Le feste a tema sono molto richieste anche se a volte sono più una fissa dei genitori che altro. E’ anche vero che una festa a tema può essere organizzata seguendo le passioni del/la festeggiato/a e, oltre alle decorazioni, si può prevedere dei giochi o delle attività abbinate. Per esempio per un compleanno a tema Pirati può essere carino organizzare una piccola caccia al tesoro. Per una festa dedicata ai Super Eroi possiamo prevedere delle prove di abilità. Per una feta a tema Principesse invece si possono mettere a disposizione dei trucchi anallergici per bambini. Le varianti sono infinite.

Per trovare palloncini, festoni, piatti e bicchieri a tema e anche mini bombole di elio, potete cercare nei negozi di giocattoli, nei negozi specializzati in articoli per le feste oppure online. Se invece volete degli addobbi più elaborati rivolgetevi direttamente a un negozio di articoli per le feste per un preventivo.

Alcuni siti ben forniti sono:

Gli inviti alla festa di compleanno

Per organizzare un compleanno non possono mancare gli inviti! Anche perchè senza invitati la festa non ha senso.

Potete acquistarli a tema con i vostri addobbi, oppure realizzarli al computer. On line se ne trovano molti già pronti da stampare.

Ricordate di scrivere il nome della location, ed eventualmente l’indirizzo se il posto non è molto conosciuto. Il nome del/la festeggiato/a, la data e l’ora della festa, un numero di telefono a cui poter dare conferma della presenza. Non inviate gli inviti con troppo anticipo, dieci o al massimo quindici di giorni prima sono più che sufficienti.

Evitate come la peste i gruppi What’s App, a meno che non sia abitudine già consolidata tra genitori della vostra classe. Questi gruppi spesso infastidiscono e le persone tendono a non rispondere. Piuttosto mandate un messaggino ad ogni singolo invitato, saranno più propensi a darvi una risposta.

Fatevi una lista di nomi mettendo in cima quelli degli amici che devono assolutamente partecipare all’evento. Di solito sono gli amichetti più stretti. Conteggiate anche fratelli e sorelle! Non tutti i genitori hanno la possibilità di lasciarli a casa.

Chiedete sempre conferma della partecipazione spiegando che vi occorre una risposta per motivi organizzativi. E’ possibile che non tutti si degnino di rispondere, a volte è una dimenticanza, altre è semplicemente maleducazione e non ci si può fare niente.

Il buffet per gli invitati

Per organizzare un compleanno non bisogna assolutamente trascurare il buffet. A seconda della location potrete concordarlo con il gestore della struttura oppure dovrete arrangiarvi da soli. Non serve essere grandi chef, ma bisogna avere tempo per preparare vari stuzzichini. Per ovviare a questo problema potete ordinare i vostri stuzzichini in un negozio, tanti supermercati offrono anche questo servizio e i costi sono abbordabili.

La semplicità è fondamentale. Non complicatevi la vita, sono perfetti dei mini panini e pizzette (che andranno a ruba). Se volete potete prevedere dei tramezzini o delle tartine che saranno graditi di più dai genitori, che così non si sentiranno trascurati. Le patatine non devono mancare e potete variare anche con dei pop-corn.

Nel periodo estivo potete valutare delle macedonie. Dei bicchieroni di anguria o melone, freschi e salutari saranno apprezzati anche dai bambini. Evitate le fette di anguria vi regalerebbero ampie porzioni di pavimento appiccicose da pulire. Perdete tempo a tagliare l’anguria in piccoli pezzi da mangiare con delle forchettine, vedrete che ne varrà la pena.

Buffet estivo

Evitate troppi dolci e caramelle. Le torte di MarshMallows sono bellissime e golose ma se volete sopravvivere alla festa, ve le sconsiglio. Un sovraccarico di zuccheri porta i bambini ad un sovraccarico di energia che, da qualche parte e in qualche modo, devono sfogare. Inoltre rischiate di trovare caramelle appiccicate ovunque (E’ l’esperienza che parla!).

Per quanto riguarda il bere prevedete molta acqua. bibite e un paio di caraffe di Spritz per i genitori! (Lo apprezzerano !)

La torta di compleanno

La torta per una festa di compleanno è molto importante. Informatevi con i gestori della location se deve essere necessariamente di pasticceria o se potete farla voi a casa. Molte mamme si dilettano con il Cake design e ci tengono davvero tanto ad accontentare i loro pargoletti decorando la torta con i loro personaggi preferiti.

Altre volte, però, le torte più apprezzate sono quelle più semplici. Pensate a un salame di cioccolato, a un grosso panino alla Nutella a forma di numero (il pane potete farlo fare in qualche panificio), oppure al classico dolce di riso soffiato. Ci sono bambini che mangiano solo quelle e se il festeggiato non prova nemmeno ad assaggiarlo il dolce, perchè in partenza non gli piace, non è bello. Dopotutto la festa è la sua!!!

L’animazione per grandi e piccoli

Una delle maggiori preoccupazioni, quando si organizza una festa di compleanno, è “cosa facciamo fare ai bambini?”

Tenerli occupati è di sicuro molto importante, ma la tipologia di animazione varia molto a seconda dell’età.

I bambini molto piccoli non hanno bisogno di molte cose, hanno una soglia di attenzione molto bassa e un animatore potrebbe trovarsi in difficoltà, dopo mezz’ora non gli darebbe retta più nessuno. Con i piccoli può funzionare bene una baby dance, il truccabimbi e i palloncini (spesso sono sufficienti dei normalissimi palloncini da lanciare in aria!).

Tenete presente che con il truccabimbi e i palloncini l’animatore può dedicarsi ad un solo bambino alla volta, quindi, a meno che non abbia un collega che gestisca gli altri, i bimbi non in fila saranno lasciati a loro stessi, con tutte le conseguenze del caso. Se volete uno spettacolino, optate per le bolle di sapone, rimarranno incantati!

Per i bambini più grandicelli invece si possono prevedere dei giochi di squadra, o dei piccoli spettacoli di magia.

Nei compleanni che abbiamo organizzato abbiamo anche sperimentato il laboratorio, realizzabile anche in casa con materiali di riciclo. Sale colorato, pasta di sale, un gioco costruito con dei bicchieri di carta e del cartone, o potete sperimentare qualche ricetta per fare lo slime pubblicata su youtube. In rete potete trovare dei suggerimenti. Ovviamente i bambini non devono essere molti.

Un altra idea che piace soprattutto ai più grandi è una sfida con i videogiochi, Fifa, supermario, il Bowling con la Wii o quello che più preferite. L’importante è che siano partite brevi in modo da far giocare tutti a rotazione. Se poi avete anche la possibilità di sfruttare un proiettore è il Top!

Se cercate qualcosa di diverso potete pensare ad un Murder Party. Noi ne abbiamo realizzati diversi e presto saranno acquistabili su Amazon. Se non sapete di cosa si tratta andate a sbirciare qui. Ne potete trovare anche per adulti.

Quanto costa l’animazione? Dipende da cosa cercate, ci sono animatori validi che con circa 70,00€ – 80,00€ intrattengono i vostri bambini per almeno un paio di ore, di solito fino al taglio della torta e all’apertura dei regali. Alcuni chiedono un sovrapprezzo nel caso il numero dei bambini sia elevato, altri chiedono un bonus per ogni mezz’ora in più non pattuita. Informatevi con attenzione per evitare sorprese. Se vi chiedono un po’ di più tenete conto che trucchi anallergici e palloncini ad uso professionale non costano poco. Senza contare la benzina che consumano se non abitano in zona.

Per quanto riguarda gli spettacoli di magia o di bolle i prezzi salgono un po’ e si superano anche i 100,00€ fino ad arrivare anche a 180,00€. C’è da dire che la formazione e i materiali che utilizzano questi artisti hanno un costo elevato.

Se volete risparmiare potete provare ad organizzare qualcosa voi. Si possono organizzare dei giochi, anche il classico rubabandiera sarà perfetto. Se i bambini sono pochi potete sfruttare dei giochi in scatola. Potete organizzare una caccia al tesoro. Noi ne abbiamo alcune di stampabili già pronte! Potete imparare a modellare i palloncini, qualche forma semplice: spada, cagnolino, ecc.

La baby deance invece potete impararla su Youtube!

Altre idee per una festicciola in casa:

  • MUSIC PARTY: con sfide canterine e quiz musicali.
  • MASTERCHEF PARTY: facciamogli cucinare dei muffin o dei biscotti che poi potranno portare a casa.
  • BEAUTY PARTY: laboratorio per creare una maschera naturale, acconciature, smalto per unghie, trucchi anallergici, laboratorio per realizzare dei gioielli con materieli di riciclo. Perfetto per un pigiama party!
  • COMPLEANNO CON DELITTO

La musica

Per quanto riguarda la musica, se avete scelto un’animazione esterna, di solito si arrangiano loro. Potete comunque preparare un po’ di musica nel caso in cui la festa prosegua anche quando gli animatori sono andati via.

Se invece non è già prevista una colonna sonora, create una playlist con le canzoni preferite del/la festeggiato/a: colonne sonore dei cartoni animati preferiti e soprattutto le canzoni che ascoltano in radio e che sanno a memoria. Purtroppo lo Zecchino D’oro non va più di moda nemmeno tra i più piccoli.

Pensierini di ringraziamento

A fine festa è diventato di uso comune dare un piccolo pensierino di ringraziamento agli invitati prima che vadano via. Non servono grandi cose, può essere sufficiente un Chupa-Chups, delle caramelle, o un piccolo gadget (potete trovarne di carini nei siti o nei negozi che vendono articoli per feste di compleanno).

Spesso gli stessi animatori danno un piccolo regalino a tutti i bambini.

Adesso che sapete tutto su come organizzare una festa di compleanno, non ci rimane che augurarvi buon divertimento!!!

Se avete bisogno di qualche altro consiglio scriveteci nei commenti oppure compilate il form a destra!


Condividi con i tuoi amici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.