Abbronzatura: 5 regole per una pelle sana

Condividi con i tuoi amici
  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    4
    Shares

Abbronzatura perfetta

L’estate è ormai arrivata e non vediamo l’ora di poter sfoggiare un’abbronzatura perfetta.

Il sole è senza dubbio nostro amico se sappiamo gestirlo nel modo corretto. Favorisce la produzione di vitamina D tanto importante per le ossa, ha effetti antidepressivi, ha azione antibatterica sulla nostra pelle, aiuta l’eliminazione di tossine favorendo la sudorazione e molto altro. Non bisogna comunque dimenticare che un’esposizione al sole senza le dovute precauzioni può causare molti danni che non sono solo scottature, alcuni effetti sono visibili solo dopo anni e a volte possono portare gravi patologie. Meglio mantenere una pelle sana a lungo, non credete?

Abbronzatura: 5 regole per una pelle sana
Abbronzatura: 5 regole per una pelle sana

Pelle sana e abbronzatura possono andare a braccetto!

1 – Prepariamo uno scrub per il corpo tutto naturale

Gli scrub per il corpo aiutano ad eliminare le cellule morte e a rendere la pelle più liscia, elastica e stimolano il rinnovamento cellulare. Sono utili tutto l’anno ma in particolar modo durante l’estate quando ci si prepara per una bella abbronzatura.

Importante è non confondere il peeling corpo e lo scrub. Il primo è di tipo chimico realizzato psesso con sostanze acide, il secondo prevede l’utilizzo di particelle meccaniche più o meno grosse che svolgono una leggera abrasione sulla pelle.

In commercio ci sono molti scrub per il corpo, più o meno naturali. Scegliamo accuratamente quello che fa per noi oppure facciamolo in casa!

La frequenza con la quale effettuare lo scrub varia da pelle a pelle, soprattutto varia in base alla sensibilità di ognuno. Generalmente si consiglia un’applicazione a settimana. Si applica sulla pelle umida e si effettuano dei massaggi circolari partendo dal basso verso l’alto. Si consiglia di applicarlo la sera per far riposare la pelle durante la notte e permettere ad eventuali arrossamenti di scomparire. Se dovete fare una ceretta fate il vostro scrub lmeno 24 o 48 ore prima.

Realizzare degli scrub caserecci è davvero facile e veloce.

Gli ingredienti più utilizzati sono miele, olio di oliva, yogurt, farina di avena, sale, zucchero, farina di mandorle, bicarbonato, limone, caffè, cacao, olio di cocco ed oli essenziali (favolosi per profumare il preparato e per i loro effetti aromaterapici).

Vediamo come preparare il nostro scrub:

  1. Scegliete come base un’olio – 2 – 3 cucchiai (olio di oliva, di cocco, di mandorle, di vinaccioli)
  2. Aggiungete una polvere un po’ grossa – 1 tazza e mezza
    • La farina di mandorle ha proprietà emollienti ed antiossidanti grazie alla presenza di polifenoli e acidi grassi essenziali.
    • Il caffè energizzante e antiossidante. Ottimo come anticellulite va applicato sulla pelle asciutta che va fasciate con della pellicola trasparente e lasciato agire ra i 20 e i 60 minuti, poi si procede al massaggio sotto la doccia per l’esfoliazione
    • Il cacao amaro ha proprietà antiossidanti, energizzanti, antinfiammatorie
    • Sale rosa dell’Himalaya o semplice sale grosso
    • Zucchero di canna
  3. Se volete arricchite il tutto con:
    • Miele, idratante, disinfettante ed emolliente.
    • Kiwi o cannella: anticellulite
    • Petali di rosa (mixati con il composto)
    • Oli essenziali come Ylang Ylang, Lavanda, Limone, Arancia, Cannella, Zenzero
  4. Lo scrub deve avere una consistenza molto densa. Conservate lo scrub in un barattolo a chiusura ermetica.

2 – Seguiamo un’alimentazione sana per una pelle sana

Per un’abbronzatura da fare invidia è necessario mangiare in modo sano. Al bando i grassi e facciamo il pieno di vitamine e antiossidanti. Mangiate 5 porzioni di frutta e verdura al giorno. Antiossidanti come le vitamine A, C ed E aiutano a rigenerare la pelle e stimolano la produzione di melanina.

Scegliete frutta e verdura fresca e di stagione così potrete beneficiare al massimo del sapore e del valore nutritivo di questi alimenti. Cercate di consumarli crudi, perchè con la cottura molte vitamine vanno perse.

Prediligete:

  • VItamina A: frutta e verdura che contiene betacarotene, Frutta e verdura di colore giallo/arancio e nella verdura a foglia verde (senza esagerare con le carote se non volete diventare arancioni!)
  • Vitamina C: agrumi, ribes, kiwi, peperoni e pomodori, spinaci, cavoli ed asparagi, fragole e prezzemolo
  • Vitamina D: pesche, cocomeri e meloni
  • Vitamina E: Semi di arachidi e girasoli, mais e soia, frutta secca

Anche il cioccolato contiene molti antiossidanti ma deve essere rigorosamente fondente, biologico e di ottima qualità.

3 – Programmiamo un’esposizione al sole graduale

Per un’abbronzatura intesa e duratura è necessario esporsi nei momenti giusti della giornata. Programmate un’esposizione graduale allungando i tempi di esposizione giorno per giorno. Pelle sana vuol dire evitare le ore più calde e prediligere la mattina tra le 8 e le 10 e la sera dalle 16 alle 18. Non rimanete al sole come lucertole, fate delle pause. Non è vero che stando di più al sole ci si abbronza di più: ciascuno di noi ha una produzione fisiologica di melanina massima che non aumenta con un’esposizione maggiore. Evitate cosmetici e profumi.

4 – Scegliamo la protezione giusta

Ogni anno sul mercato troviamo un’ampia scelta di protettivi solari. Ma per una pelle sana è molto importante scegliere quello giusto.  

Il fattore solare (o Spf) ci indica per quanto tempo la nostra pelle può restare al sole prima che si scotti, quindi va scelto in base al proprio fototipo. Devono avere una buona resistenza all’acqua, una buona presenza di antiossidanti e soprattutto sostanze che schermano i raggi del sole senza farci male. Infatti i solari possono contenere filtri chimici che possono provocare reazioni allergiche e sono sconsigliati in gravidanza e durante l’allattamento (passano nel sistema endocrino e nel latte materno) oppure filtri fisici più semplici e naturali che hanno un’ottima efficacia senza correre rischi per la salute.

Per la vostra abbronzatura e quella dei vostri cari scegliete prodotti naturali. A questo proposito io consiglio di verificare sempre gli ingredienti che compongono il prodotto. potete farlo sul BIODIZIONARIO di cui è stata creata anche un’app (Google Play e Aplestore) utile per controllare i prodotti prima di acquistarli.

5 – Manteniamo l’idratazione per una pelle sana

Altro fattore importante per mantenere un’abbronzatura invidiabile e idratare al massimo la pelle. Anche per questo esistono in commercio molti prodotti, ma io credo molto nella natura.

Oltre a bere tanta acqua (potete prepararvi anche delle acque aromatizzate) la natura ci offre molte alternative. Una di queste è l’Aloe vera (potete usare anche la foglia decorticata della pianta), ma potete usare anche dell’olio di mandorle o dello yogurt bianco naturale. Strofinate il prodotto sulla pelle fino a completo assorbimento ed eventualmente rimuovete i residui con un panno umido.

Per un vademecum portatile e più approfondito scaricate la nostra guida “Proteggi la tua pelle e quella del tuo bambino


Condividi con i tuoi amici
  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    4
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.